Ultima modifica: 2 Ottobre 2021
Home > Il convitto

Il convitto

Il Convitto San Giovanni aprirà Martedì 5 ottobre 2021

A partire dallo stesso  giorno, saranno accolti alla frequenza gli alunni convittori e le alunne convittrici che soggiorneranno presso i nuovi locali del Convitto.

Gli alunni convittori che hanno presentato la domanda di iscrizione e frequenza del Convitto per l’A.S. 2021/22 e non sono state accettate riceveranno comunicazione scritta, le richieste pervenute al di fuori delle date prestabilite, sono in corso di valutazione.

Anche quest’anno, a causa dell’epidemia Covid-19, non si potrà tenere la consueta riunione di accoglienza in presenza con le famiglie degli alunni in quanto l’accesso all’Istituzione Educativa, sarà consentito soltanto agli allievi stessi, ai docenti e al personale ausiliario autorizzato.

I rapporti Educatori-genitori si terranno esclusivamente in modalità telefonica, online o mail. Si consiglia di consultare frequentemente il sito internet della scuola per eventuali aggiornamenti sulle attività didattico-educative.

Eccezionalmente, i genitori degli alunni delle classi prime e dei nuovi iscritti saranno convocati singolarmente per un colloquio con gli Istitutori referenti, se in possesso del green pass.

Si puntualizza che saranno ammessi alla frequenza del Convitto solo gli alunni/e in possesso della documentazione di seguito indicata, qualora la stessa non fosse completa l’ingresso non potrà avvenire.

Elenco documentazione e condizioni accesso Istituzione Educativa:

·         Fotocopia documenti di identità del ragazzo/a e dei genitori (solo per i nuovi iscritti)
·         Fotocopia della tessera sanitaria (solo per i nuovi iscritti)
·         Certificato medico di idoneità alla vita convittuale e alla pratica sportiva non agonistica rilasciato dal medico di base
·         Dotazione settimanale di almeno 12 mascherine chirurgiche il cui uso, durante l’intera  permanenza in Convitto, sarà obbligatorio per ragioni di sicurezza sanitaria
·         Dichiarazioni, autorizzazioni e accettazione del Regolamento di Convitto (contenuto nel PTOF dell’Istituto) con firma autocertificata dai genitori
·         Fotocopia ricevute bollettini dei pagamenti della retta convittuale degli ultimi due anni (verranno accettati solo gli alunni che dimostreranno di aver effettuato il saldo dell’intero importo dovuto)
·         Pagamento della prima rata convittuale minima di € 150,00 da effettuarsi secondo le modalità di pagamento indicate nel sito dell’Istituto
·         Pagamento cauzione di € 25,00 da effettuarsi secondo le modalità di pagamento indicate nel sito dell’Istituto (solo per gli iscritti al primo anno di frequenza che non abbiano già provveduto al momento dell’iscrizione)
·         Pagamento integrazione assicurazione di € 8,00
·         Abbonamento mensile valido per la tratta bus, con tragitto scuola-Convitto, da effettuarsi presso la ditta Pusceddu Viaggi, muniti di fototessera dell’alunno/a e di modello ISEE per usufruire della scontistica prevista
·         Corredo biancheria e indumenti per la permanenza settimanale (massimo una valigia, uno zaino-scuola e una borsa a mano); si raccomanda di munirsi dello stretto indispensabile, tenendo presente che è fatto divieto l’eccessivo ingombro degli spazi assegnati poiché di ostacolo alla pulizia e igienizzazione degli ambienti
·         Kit per l’igienizzazione delle mani, di oggetti personali, di superfici e attrezzature varie, guanti monouso

La documentazione indicata dovrà essere consegnata dall’alunno/a, in busta chiusa, al momento dell’ingresso a scuola, al collaboratore scolastico preposto all’accoglienza, la stessa verrà esaminata dagli educatori referenti, nel corso della mattinata, e dovrà risultare completa in tutte le sue parti, pena la non ammissione in Convitto il giorno di arrivo, si chiede perciò all’accompagnatore di restare a disposizione poiché, in caso venga riscontrata una qualche incompletezza, verrà richiamato.

Per ogni variazione sarà pubblicato avviso sul sito dell’Istituto e per eventuali ulteriori informazioni, i genitori dei convittori e delle convittrici potranno chiamare al numero 0782624949 del Convitto ogni giorno al pomeriggio (dalle ore 16:30 alle 17:30) chiedendo di parlare rispettivamente con il prof. Mario Mammato, Responsabile di sede, e con la prof.ssa Manola Monni, referente per la sezione femminile.

Per chiarimenti urgenti invece, potranno lasciare il proprio nominativo, al mattino, al numero 0782628006 (centralino dell’Istituto) o in Convitto, per essere richiamati dagli stessi docenti.

Si prega di non lasciare comunicazioni a terzi e di non utilizzare messaggi, chat o recapiti telefonici privati ma impiegare per ogni necessità prettamente i canali ufficiali indicati.

Allegato modulistica Convitto 2021-22
Infermeria Scheda Informativa

Dove siamo

Il Convitto si trova in Loc. S. Giovanni – SS 125 Km 138 – all’uscita di Tortolì verso Barisardo,
dai un occhiata alle fotografie del convitto,
telefono 0782624949 – fax 0782621135 – e-mail  convittotortoli@tiscali.it

Iscrizioni

Scarica la domanda di ammissione per Convittore o per Convittrice

Educatori del convitto

Responsabile prof.  Mario Mammato
prof.ssa Manola Monni
prof. Giovanni Carboni
prof. Gianfranco Casula
prof. Gino Carta

Aspetti educativi del convitto

L’Istituto offre agli alunni provenienti da aree lontane la possibilità di soggiornare in un convitto maschile e femminile, presso la sede dell’Istituto Agrario.
Per l’anno scolastico 2020/2021 il convitto ospita 80 studenti tra convittori e convittrici, assistiti da quattro educatori e due istitutrici.
Il convitto offre un sussidio educativo, formativo e scolastico e ospita le allieve e gli allievi della scuola, in possesso dei requisiti richiesti, per la durata dell’intero anno scolastico.
Esso assicura i servizi di vitto, alloggio, assistenza allo studio e altre attività educative.

Caratteristiche del servizio

l’Istituto grazie alla presenza del convitto, ha visto in questi ultimi anni, ampliarsi notevolmente il proprio bacino d’utenza con allievi/e provenienti dalla maggior parte dei centri della provincia di Nuoro (Dorgali, Orosei, Onifai, Galtellì, Siniscola, Irgoli, Nuoro, Sadali ecc.) e di quelli della provincia di Cagliari (Villaputzu e Muravera), e non da ultimo, anche dalla provincia di Oristano.
Il numero sempre maggiore di nuovi iscritti nei nostri istituti, è dovuto alle indiscusse possibilità lavorative future, che i nostri indirizzi scolastici propongono. Gli allievi, fuori sede, soggiornano in Convitto dal lunedì mattina al sabato mattina e negli ultimi anni il loro numero è circa il 15-20% dell’intera popolazione scolastica. Il servizio convittuale risulta quindi utile alternativa alla pendolarità per molti allievi, e propone una soluzione ai nuovi bisogni sociali che emergono dai disagi e dalle problematiche che investono l’istituto familiare.
Per esservi ammesso l’aspirante convittore, deve presentare domanda al Dirigente Scolastico compilando l’apposito modulo, nei tempi e nei modi previsti per le normali iscrizioni all’Istituto secondo il regolamento del Convitto.

Il convitto eroga agli studenti i seguenti servizi:
• Vitto e alloggio dal lunedì al sabato
• Guida nello studio
• Assistenza infermieristica
• Servizi vari (lavanderia, guardaroba)
• Attività sportive e del tempo libero
• Partecipazione ai progetti attivati dall’Istituto
• Servizio mensa

Obiettivi generali

Promuovere lo sviluppo della personalità dei singoli utenti in seno ad una collettività aperta.

Obiettivi particolareggiati

Favorire un ambiente di serena ed educativa convivenza e di benessere.

Indicazioni operative

Diffusione contenuti del Regolamento di Convitto e informazioni sulle funzioni e responsabilità del Personale Educativo.

Il personale educativo che opera all’interno del Convitto eroga i seguenti servizi:
• Aiuta gli allievi convittori nell’attività di studio, mantenendo rapporti con gli insegnanti e diventando un riferimento preciso anche per le loro famiglie;
• Favorisce una rassicurante ed adeguata attenzione alla fase dell’accoglienza;
• Segue gli allievi che hanno bisogno di approfondire e recuperare specifiche materie;
• Tiene rapporti con le famiglie allo scolpo di seguire i convittori e le convittrici sotto l’aspetto educativo, curando la socializzazione e l’inserimento all’interno della struttura educativa.

L’attività e modalità educativa convittuale

L’attività educativa è volta: alla promozione del processo di crescita umana, civile e culturale, nonché di socializzazione degli allievi convittori. La cura di se, lo studio, la formazione artistico culturale, il tempo libero, il gioco, lo sport e il riposo caratterizzano i vari momenti del vivere convittuale.  All’interno del convitto la vita è regolata da una serie di norme che, in analogia allo statuto degli studenti garantisce, una civile convivenza tra le varie componenti.

I soggetti dell’attività educativa

L’Attività Educativa è affidata al Personale Educativo.
Nell’ambito dell’area della “funzione docente” il Personale Educativo partecipa al processo di formazione e di educazione degli allievi convittori e semiconvittori, in un quadro coordinato di rapporti e di intese con i docenti delle classi da essi frequentate godendo di autonomia culturale e professionale propria della funzione educativa.

I luoghi dell’attività educativa

• capiente mensa con selfservice e cucina;
• ampie camere con posti letto e armadietti personali;
• batterie di servizi igienici e docce;
• aule per lo studio con banchi e armadietti personali;
• un’infermeria con personale specializzato;
• una lavanderia con personale specializzato;
• laboratori di informatica;
• sale per le attività ricreative (ping-pong, calcetto, video ed audio);
• cortili con campetti (calcetto e pallavolo).

Fotografie

 

 

 

 

Allegati




Link vai su